QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

A tutti i docenti, a tutte le famiglie, a tutti gli alunni dell’Istituto

Per maggiore chiarezza e fruibilità riproponiamo in estrema sintesi ciò che più dettagliatamente è stato espresso nel documento per la Didattica Digitale Integrata (DDI), deliberato con delibera n. 22 nel Collegio dei docenti del 22 ottobre 2020.

QUARANTENA DI UNA INTERA CLASSE O CHIUSURA TOTALE DELLA SCUOLA QUALORA FOSSE PREVISTA DALLE ISTITUZIONI PER CONTENERE IL RISCHIO DI CONTAGIO DA COVID 19 - QUADRO ORARIO SETTIMANALE

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

■ L’aspetto più importante per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, come indicato dagli Orientamenti pedagogici sui LEAD, sarà quello di mantenere il contatto con le/i bambine/i e le loro famiglie. Per mantenere tale contatto le insegnanti di ciascuna sezione hanno attivato la propria classroom sulla piattaforma WeSchool. Per evitare la dispersione scolastica il contatto con le famiglie potrà avvenire anche tramite altre applicazioni o attraverso i rappresentanti di classe. Le insegnanti di ciascuna sezione, in collaborazione tra loro e ove presente con l’insegnante di sostegno, tenendo conto dei bisogni educativi/relazionali di questa specifica fascia di età programmeranno le attività previste per la DDI avendo cura di progettare in relazione ai materiali, agli spazi e tempi domestici e in relazione al progetto pedagogico. Le attività dovranno essere calendarizzate evitando improvvisazioni ed estemporaneità nelle proposte, in modo da favorire il coinvolgimento attivo dei bambini. Tenendo conto della fascia di età degli alunni, sarà preferibile proporre piccole esperienze, brevi filmati o file audio.

SCUOLA PRIMARIA:

  • 10 ore settimanali in modalità sincrona con l’intero gruppo classe per le classi prime della scuola primaria

  • 15 ore settimanali per le altre classi della scuola primaria.

    Nella scuola primaria, le 15 unità didattiche da 50 minuti ciascuna, dalla classe seconda alla quinta, saranno così suddivise rispettivamente: 4 di Lingua Italiana, 4 di Matematica, 1 di Lingua inglese e il restante monte ore distribuito sulle altre discipline. In merito all’IRC si prevede un’ora di lezione ogni due settimane, alternata a lezioni asincrone. Per quanto riguarda le classi prime, sono state predisposte 10 unità didattiche, che prediligano l’apprendimento della letto-scrittura e della matematica di base.

 

 

SCUOLA SECONDARIA

■ Per la scuola secondaria, a ciascuna classe è dunque assegnato un monte ore settimanale di 15 unità didattiche da 50 minuti di attività sincrona, in questo modo ripartite: 5 Lettere (3 Italiano, 1 Storia, 1 Geografia), 4 Matematica e Scienze, 1 Lingua inglese, 1 Seconda lingua straniera comunitaria, 1 Tecnologia, 1 Arte e immagine, 1 Scienze motorie e sportive, 1 Musica, con 1 ora ogni due settimane di Religione cattolica in sostituzione di una delle ore di matematica e scienze. Si è optato per le ore da 50 minuti poiché si ritiene che sia la durata migliore per le attività sincrone.

Ulteriori chiarimenti

I limiti rispetto all’orario in presenza è dettato dalla peculiarità dei tempi e della modalità di apprendimento propri della didattica a distanza che per sua natura non può e non deve essere considerata una mera trasposizione online della didattica in presenza. Riteniamo che oltre il suddetto orario sarebbe troppo gravoso per l’alunno fruire della modalità sincrona. Il completamento dell’orario del docente come dello studente si attuerebbe con la pianificazione e l’elaborazione della attività asincrona da parte del docente e la fruizione della stessa da parte degli studenti.

ATTIVITÀ SINCRONE: attività svolte in tempo reale con interazione tra studenti e insegnante svolte in diretta. Le lezioni in sincrono non hanno un carattere prioritario rispetto alle attività asincrone ma devono essere il più possibile equamente bilanciate con esse. È importante non pensare di riprodurre nell’ambiente digitale le pratiche tipiche dell’ambiente fisico, occorre ottimizzare le caratteristiche e le potenzialità dei diversi ambienti.

ATTIVITÀ ASINCRONE: attività che si svolgono senza l’interazione in tempo reale tra gli insegnanti e il gruppo di studenti. Dette attività possono essere fruite in tempi diversi. Rientrano tra queste: messaggistica e comunicazioni, richieste, spiegazioni, test e quiz, attività di ricerca, lavoro di gruppo, offerta e richieste di presentazioni multimediali, condivisioni di documenti, materiale multimediale, videolezioni registrate e create dal docente.

 

● ISOLAMENTO PER SINGOLI ALUNNI O PICCOLI GRUPPI

  • ○  In questo caso particolare, ai ragazzi costretti a casa per un periodo di isolamento, viene garantita la didattica a distanza ma con caratteristiche diverse rispetto a quanto descritto sopra (quarantena per una classe intera o per tutta la scuola e relativo quadro orario di attività sincrone)

  • ○  Sarà cura dei docenti caricare lezioni e materiali sulla piattaforma di weschool per rendere agevole la fruizione dei contenuti ai ragazzi assenti per isolamento così da permettere un avanzamento il più possibile omogeneo ed uniforme con il gruppo in presenza.

  • ○  L’equilibrio tra interventi sincroni ed asincroni calibrato nel caso di didattica a distanza esclusiva sarà necessariamente stravolto. Maggiori saranno gli interventi in asincrono:

- non riteniamo utile infatti una lezione in presenza trasmessa online in quanto di difficile attuazione e soprattutto non idonea ad una didattica a distanza. Risulterebbe inefficace seguire una lezione in presenza con tutte le pause, le interruzioni, le situazioni, gli interventi che in presenza risultano normali e vivacizzano l’andamento di una attività ma a distanza risulterebbero solo di disturbo; si userebbe il mezzo digitale forzandolo in una natura che non gli è propria; non ne ottimizzeremmo le potenzialità e renderemmo le lezioni a distanza pesanti mancando così l’obiettivo. In questo caso le lezioni in sincrono dalla classe potrebbero consistere in interventi più brevi che vadano a riunire le componenti della classe in presenza/a distanza per un coinvolgimento su brevi attività di feedback o per l’assegnazione di qualche attività con restituzione dei risultati finali o anche per un semplice scambio al fine di riunire per brevi momenti di interazione l’intero gruppo classe garantendo così il più possibile il coinvolgimento di chi è costretto a casa.

 

● REGOLAMENTO RELATIVO ALL’UTILIZZO DELLE PIATTAFORME


Durante lo svolgimento delle videolezioni alle studentesse e agli studenti è richiesto il rispetto

delle seguenti regole:

  • ❏  Accedere al meeting con puntualità, provvisti del materiale necessario per lo svolgimento delle attività, secondo quanto stabilito dall’orario settimanale delle videolezioni o dall’insegnante

  • ❏  Il link di accesso al meeting è strettamente riservato, pertanto è fatto divieto a ciascuno di condividerlo con soggetti esterni alla classe

  • ❏  Partecipare al meeting con la videocamera attivata che inquadra la studentessa o lo studente stesso in primo piano. La partecipazione al meeting con la videocamera disattivata è consentita solo in casi particolari e su richiesta motivata della studentessa o dello studente all’insegnante prima dell’inizio della sessione

  • ❏  Mantenere un comportamento rispettoso nei confronti di docenti e compagni

  • ❏  Non allontanarsi dalla lezione senza il permesso del docente

  • ❏  Rispettare con puntualità le consegne dei compiti richiesti

    INOLTRE:

    ❏ I reiterati ritardi o abbandoni alla e della partecipazione delle attività didattiche saranno annotate dai docenti sul registro elettronico

    ❏ È obbligatorio segnalare immediatamente l’impossibilità di accedere al proprio account, l’eventuale smarrimento o furto delle credenziali personali o qualunque situazione che possa determinare un furto di identità

    ❏ Si invitano i genitori a collaborare, laddove si renda necessario, per permettere agli alunni la gestione di tutti gli aspetti tecnologici e organizzativi necessari alla fruizione delle attività didattiche

     

    E' fatto assoluto divieto con eventuale sanzione disciplinare (in alcun casi risarcimento o nei casi più gravi segnalazione all’autorità giudiziaria):

  • ❖  Veicolare a terzi il link delle lezioni e le proprie credenziali

  • ❖  Far accedere estranei al gruppo classe

  • ❖  Catturare immagini, registrare lezioni o videoclip del setting in sincrono non autorizzati dal docente

  • ❖  Diffondere, anche sul web, immagini audiovisive afferenti alle attività didattiche e, in particolare, riferite al personale docente o agli studenti

  • ❖  Mostrare e/o diffondere immagini sconvenienti o lesive della dignità degli altri

  • ❖  Danneggiare gli strumenti in dotazione all’utente ma di proprietà della scuola

    Per i Docenti

    Nel caso i docenti si trovino nella condizione di dover intervenire contemporaneamente su classi in presenza e classi a distanza, compatibilmente con il loro orario di servizio in presenza, possono effettuare le ore a distanza stabilite dal quadro orario sopra descritto anche dalla propria abitazione: questo per agevolare il loro lavoro che potrebbe richiedere strumentazione e potenza di connessione che la scuola non sempre può garantire.

    Il Dirigente Scolastico

    prof.ssa Fabiola Conte

    Firma sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art. 3, co. 2, legge 39/1993

 

URP

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “Nelson Mandela” ROMA
VIA DEI TORRIANI 44, 00164 ROMA (RM)
Tel: 0666000349
PEO: rmic8fw00e@istruzione.it
PEC: rmic8fw00e@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. RMIC8FW00E
Cod. Fisc. 97712890587
Fatt. Elett. UFXCKO